HOME   /  Recensione

PIRANDELLO  CHI ?


Vuole essere innanzitutto un omaggio a Memè Perlini, riprendendo appunto il titolo di uno dei suoi spettacoli più famosi. Un omaggio oltre che alla persona, alla passione teatrale, alla passione umana che muoveva e motivava gli artisti agli inizi degli anni 70. 
Ma quel fervore e furore creativo, che nasceva perlopiù nelle cantine, in una atmosfera di allegria surrealista, aveva fatto di Roma (allora si, Roma Capitale) un riferimento importante per la cultura teatrale e non solo. 
La depressione che spesso accompagna chi non sa più vedere un futuro innanzi a sé, vuole essere anche sinonimo dell’abbandono e del declino di quel fervore artistico, di quella passione. 
Lo spettacolo che viene proposto al Teatro Le Sedie di Labaro, un quartiere romano, fa rivivere per atmosfera la suesposta realtà. 
Il treno ha fischiato - La carriola - L’uomo dal fiore in bocca, sono novelle interpretate in assoluto rispetto del loro classicismo, ma sullo sfondo delle quali lo scenografo e regista Barna Szuda ha delineato ombre inquietanti ed effetti di luce che richiamano la lettura immaginifica che Perlini fece a suo tempo di Pirandello.
(E.P.)

Il regista e scenografo Barna Szuda

 

Barna Szuda nasce  a Budapest  l'8 luglio 1988. Ha compiuto i suoi studi a Budapest e San Pietroburgo. Laureato come pittore, sta attualmente lavorando per il teatro come scenografo e costruttore di burattini. Conosciuto anche come scrittore di opere teatrali e poesie, insegna storia dell'arte all'università di Budapest dove vive e lavora, anche se spesso è impegnato all'estero in tutta Europa.

 

E' lo scenografo e il regista dello sperttacolo "Pirandello  chi ?"